Pagine

domenica 9 dicembre 2012

PANINI PATATE E ROSMARINO



SCROLL DOWN FOR ENGLISH

E' arrivato l'inverno, e complice un negozio di farine spettacolari a km0, ho voglia di usare un sacco il forno..



- 400g di farina per pane
- 25g di lievito di birra
- 70 g di burro
- 3 uova
- 1 cucchiaino di zucchero
- 1 dl di latte (indicativo)
- 1 patata lessa
- 1 rametto di rosmarino
-  olio extra vergine d'oliva
- 1 cucchiaino di sale

1) Tagliate la patata a tocchetti, e mettetela in padella a rosolare e insaporire  con 2 cucchiai di olio d'oliva e il rosmarino. Dopo qualche minuto togliete il rosmarino e schiacciate la patata con una forchetta.

2) In una ciotola o nel robot mettete il burro morbido, lo zucchero e il lievito sbriciolato, poi le uova e la farina setacciata. Unite la patata, il sale e il latte tiepido, lavorate bene il tutto verificando la consistenza dell'impasto,  che dovrà essere sodo ed elastico. Fate lievitare un'ora in luogo tiepido.

3) Sgonfiate la pasta e ri-lavoratela. Ungete d'olio 12-15 stampi per muffins (di quelli larghi e bassi). Staccate delle palline di impasto, mettendone 3 in ogni stampo. Coprite con un canovaccio e fate lievitare un'altra ora, fino a quando il volume della pasta corrisponderà con il bordo degli stampi.

4) Preriscaldate il forno a 200° e cuocete per circa 20 minuti, o fino a quando le pagnotte risulteranno dorate. Lasciate intiepidire e sformate. Cospargete con  aghi di rosmarino tritati e servite.




PANINI WITH ROSEMARY AND POTATOES 
It's winter, and accomplice a store that sells wonderful kind of flours coming from the nearby, I like to use the oven a lot ..

- 400g bread flour
- 25g of yeast
- 70 g of butter
- 3 eggs
- 1 teaspoon of sugar
- 1 dl milk (approximate)
- 1 boiled potato
- 1 sprig of rosemary
- Extra virgin olive oil
- 1 teaspoon salt

1) Cut the potato into small pieces, and put it in the pan to brown and season with 2 tablespoons of olive oil and rosemary. After a few minutes, remove the rosemary and mash the potatoes with a fork.

2) In a bowl or in the robot put the butter, sugar and yeast, then the eggs and flour. Add the potatoes, salt and warm milk, work well together checking the consistency of the dough, which should be firm and elastic.  Add milk or flour if necessary. Let rise one hour in a warm place.

3) Deflate the dough and re-knead. Grease oil 12-15 molds for muffins (those ones wide and low). Reduce the dough in little balls, putting 3 of them in each mold. Cover with a cloth and let rise another hour, until the volume of the dough will correspond with the edge of the molds.

4) Preheat oven to 200 degrees and bake for about 20 minutes, or until the loaves will be golden. Let cool and misshapen. Sprinkle with chopped rosemary and serve.



lunedì 3 dicembre 2012

RISOTTO SEDANO, PANNA ACIDA, SPECK



      SCROLL DOWN FOR ENGLISH

      Un piatto invernale, che come ingredienti richiama il Veneto (il risotto e sedano sono un abbinamento tipico)  e il Trentino (speck e panna acida sono l'anello di congiunzione con l'Austria).. due vicini di casa che si parlano spesso e da sempre si influenzano, unendo le tradizioni di Venezia (che ha importato per prima il riso in italia dalla Cina, e  ha visto la diffusione della sua coltivazione soprattutto nella città di Giulietta e Romeo) a quelle di discendenza austroungraica.. e come tutti i melting pot, è ben riuscito!







    • - 320 g di riso Arborio
      - 300 g di sedano verde
      - 1 scalogno
      - 1/2 bicchiere di vino bianco secco (tipo Pinot bianco)
      - 80 g di panna acida 
      - 100g di speck
      - olio
      - burro
      - sale
      - pepe
      - brodo di verdura

      1) Sbucciate e tritate lo scalogno, e tagliate 20 g di speck a striscioline o tocchetti piccoli.  Lavate il sedano, e tagliatelo a dadini. 

      2) Nella pentola a pressione aperta, mettete un cucchiaino di burro e due cucchiai di olio. Aggiungete lo scalogno e lo speck, e fate stufare per 2-3 minuti.

      3) Aggiungete il riso, fatelo tostare per 3-4 minuti, poi sfumate con il vino e fate evaporare. Unite il sedano e 550g di brodo. Aggiustate eventualmente di sale, e chiudete il coperchio.

      4) Alzate la fiamma, e quando la pentola emetterà un sibilo acuto e lungo, abbassate il fuoco al minimo. Fate cuocere per 6 minuti. Fate sfiatare la pentola. Aprite il coperchio.

      5) Aggiungete la panna acida, coprite e fate riposare per qualche minuto. Nel frattempo togliete il grasso allo speck rimanente,e fatelo saltare per 1 minuto in una padella senza condimenti, per renderlo croccante.
      Servite nei piatti, regolate di pepe e aggiungete lo speck.  Decorate con le foglie del sedano se vi piacciono.




RISOTTO WITH CELERY, SPECK, SOUR CREAM

A winter dish, or as ingredients recalls the Veneto (the rice and celery are a typical combination) and Trentino (bacon and sour cream are the link with Austria) .. two neighbors who speak often and always influence, combining the traditions of Venice (who first imported rice in Italy from China, and has seen the spread of its cultivation especially in the city of Romeo and Juliet) to those Austro-Hungarian descent .. and how all the melting pot, it is successful!


- 320 g Arborio rice
- 300 g of celery
- 1 shallot
- 1/2 cup dry white wine (such as Pinot Blanc of Veneto Region)
- 80 g sour cream
- 100g of bacon
- extra virgin oil
- butter
- salt
- pepper
- Vegetable stock

1) Peel and chop the shallot, 20 g of speck cut into strips or small pieces. Wash the celery and cut it into cubes.

2) In the pressure cooker, put a teaspoon of butter and two tablespoons of oil. Add the shallot and speck, and let simmer for 2-3 minutes.

3) Add the rice and toast for 3-4 minutes, then pour in the wine and let it evaporate. Add the celery and 550g of stock. Season with salt if necessary, and close the lid.

4) Turn up the heat, and when the pot will emit a high-pitched whine, lower the heat to low. Cook for 6 minutes. Make vent the pot. Open the cover.

5) Add the sour cream, cover and let rest for a few minutes. Meanwhile, remove the fat from the  remaining speck and let it cook for 1 minute in a pan without condiments to make it crispy. Serve on plates, season with pepper and add the speck. Decorate with the celery leafs if you like them.




lunedì 26 novembre 2012

BRASATO DI MANZO DELLA NONNA

SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Ed ecco che ci siamo..  inizio a tentare i piatti che piacciono al Marito (e che sua madre fa davvero benissimo - anni e anni di specializzazione l'hanno resa una cuoca eccellente), e che parlano della sua terra di origine..come cantano gli Zero Assoluto "e tutto questo, per amore", perchè davvero mi sento contenta a vedergli brillare gli occhi nel sentire il profumo che si sparge per casa, per un pranzo che fa così domenica, così Casa e Famiglia..



INGREDIENTI
- 1,2 kg di carne di manzo (cappello del prete)
- una bottiglia di vino rosso (nel mio caso, un Buttafuoco)
- 3-4 fette di speck
- 1 cipolla
- 1 carota
- 1 costola di sedano
- 1 spicchio d'aglio
- 1 qualche foglia di salvia
- 1 rametto di rosmarino
- 1 cucchiaino di cumino
- 2 chiodi di garofano
- 50 g di farina
- 2 foglie di alloro
- 30 g di burro
- olio extravergine d'oliva
- noce moscata
- sale, pepe

1) Tagliate lo speck a straccetti. Con un coltello incidete la carne in più punti, creando dei solchi stretti ma profondi. Infilate lo speck all'interno delle fessure. Mettete in una ciotola a marinare la carne la sera prima con 500g di vino rosso, la salvia, il rosmarino, l'alloro, il pepe, i chiodi di garofano.

2) Sgocciolate la carne. Fate soffriggere in una casseruola il cumino, la cipolla, il sedano e la carota tritati con il burro e un filo di olio; quando saranno dorati, unite la carne e fatela rosolare su tutti i lati.

3) Aggiungete la marinata e altri 100g di vino rosso. Portate a bollore, poi abbassate la fiamma, coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco molto basso. Fate cuocere per almeno  due ore e mezza (ma ricordate che la carne più cuoce, più sarà tenera: se avete tempo, fate cuocere anche per  3 ore e mezza).

4) Spegnete la fiamma, tirate fuori la carne e fate raffreddare. Nel frattempo se il sugo è liquido, accendete il fuoco, aggiungete la farina setacciata e fate restringere, mescolando con un cucchiaio di legno.  Tagliate la carne a fette e servite, accompagnando con patate lesse e polenta.





GRANDMA BRAISED BEEF 

And here we are .. I start to try the husband's favourite recipes (and that his mother does really well - years and years of experience have made her an excellent cook), and speaking of his native land .. as an Italian band sing,  "and all this, for love "  because I really feel happy to see his eyes shining while smells spread through  home;  all this makes our lunch  so Sunday, so Home and Family ..

INGREDIENTS

- 1.2 kg of beef (shoulder)
- A bottle of red wine (in my case, a Buttafuoco)
- 3-4 slices of bacon
- 1 onion
- 1 carrot
- 1 stick of celery
- 1 clove of garlic
- 1 a few sage leaves
- 1 sprig of rosemary
- 1 teaspoon of cumin
- 2 cloves
- 50 g flour
- 2 bay leaves
- 30 g of butter
- Extra virgin olive oil
- Nutmeg
- Salt, pepper



1) Cut the bacon in strips. Use a knife to carve the meat in several places, creating furrows narrow but deep. Put the bacon into the fissures. Put in a bowl to marinate the meat the night before with 500g of red wine, sage, rosemary, bay leaf, pepper, cloves.

2) Drain the meat. Fry in a pan cumin, onion, celery and carrot chopped with butter and a little olive oil, and when they are golden, add the meat and brown on all sides.

3) Add the marinade and other 100g of red wine. Bring to a boil, then lower the heat, cover with a lid and cook over very low heat. Cook for at least two and a half hours (but remember that the more meat cooks, the more tender: if you have time, cook for 3 hours and a half).

4) Turn off the heat, take out the meat and let it cool. In the meantime, if the sauce is liquid, turn on the heat, add the flour and simmer to reduce, stirring with a wooden spoon. Cut the meat into slices, accompanied with boiled potatoes and polenta.





domenica 18 novembre 2012

GNOCCHI FUNGHI E ZUCCHINE

SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Sono stata assente per un po'.. ma davvero a volte si accumulano mille cose da fare (mobili che arrivano, in particolare.. con magari portelle che sono ammaccate, grr.. poi la collega che se ne va,  e automaticamente tu e l'altra rimasta vi trovate con il doppio delle cose da fare), e tutt'ora mi guardo intorno in casa e nell'attesa che tutti problemi vengano risolti, vedo un grande sporco e un gran disordine.. Ma insomma, un po' di tristezza (ma nemmeno troppa, che i problemi veri sono ben altri!) e disordine a parte, sopravviverò (da cantarsi con Gloria Gaynor, naturalmente!). E cerco di sorridere con bel piatto di gnocchi!





- 500 g di gnocchi di patate (qui potete trovare la ricetta http://fastgoodcooking.blogspot.it/2011/10/gnocchi-gorgonzola-e-speck.html)
- 2 zucchine piccole o 1 media
- 60 g di porcini secchi
- 1 grosso pomodoro
- 1piccolo scalogno
- 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
- grana padano grattugiato
- olio extravergine d'oliva
- sale, pepe


1) Mettete in ammollo i funghi in acqua tiepida per almeno 20-30 minuti. Scolateli tenendo l'acqua da parte, e filtrate l'acqua stessa.

2) Scaldate 2 cucchiai di olio in una padella larga e rosolatevi mezzo scalogno tritato.Unite i funghi, bagnate con un po' della loro acqua, e fateli stufare per 7-10 minuti a fuoco basso, aggiustando di sale e badando che non si asciughino troppo- in caso aggiungete ancora un po' d'acqua. Insaporiteli con il prezzemolo verso fine cottura.

3) Lavate il pomodoro e  la zucchina, e tagliate il primo a dadini, e la seconda a julienne grossa. In un'altra padella, scaldate altri 2 cucchiai di olio e l'altra metà dello scalogno sminuzzato, e fate saltare la zucchina per un paio di minuti. Spegnete, e unite i funghi alle zucchine nella padella di dimensioni più grandi.

3) Lessate gli gnocchi in acqua bollente salata,  estraendoli  con un mestolo forato man mano che salgono in suoerficie.Fateli saltare nella padella con le verdure, aggiungete il pomodoro a dadini, servite regolando di sale e pepe e se vi piace aggiungete il grana grattugiato.







DUMPLINGS WITH VEGETABLES

I've been absent for a while '.. but really sometimes life accumulates plenty to do, all together (furniture arriving, in particular .. maybe with doors that are dented, grr!!! ), and still I look around the house and while waiting for all problems are resolved, I see a big dirt and a mess .. But still, little sadness (real trouble are totally others!) and disorder aside, I will survive (singing Gloria Gaynor, of course!). And I try to smile with nice plate of gnocchi!

- 500 g of potato gnocchi (here you can find the recipe http://fastgoodcooking.blogspot.it/2011/10/gnocchi-gorgonzola-e-speck.html)
- 2 small or 1 medium zucchini
- 60 g of dried porcini
- 1 large tomato
- 1 little shallot
- 1 tablespoon chopped parsley
- grated grana padano cheese
- Extra virgin olive oil
- Salt, pepper








1) Soak the mushrooms in warm water for 20-30 minutes. Drain water taking it part, and filter the water itself.

2) Heat 2 tablespoons oil in a large frying pan and brown 1/2 chopped shallot , add the mushrooms and then a  little 'of their water, and let them simmer for 7-10 minutes over low heat, season with salt and making sure that they wont become dry - add a little 'water. Season with parsley towards the end of cooking.

3) Wash the tomato and zucchini, and cut into cubes the first one, and the into large julienne the second one. In another pan, heat 2 more tablespoons of oil and the other half of the chopped shallot, and saute the zucchini for a couple of minutes. Turn off, add the mushrooms and zucchini to the pan of a larger size.

3) Cook the gnocchi in boiling salted water, extracting with a slotted spoon as they rise to the surface. Let them jump into the pan with the vegetables, add the diced tomato, and serve with salt and pepper and if you like, add the grated parmesan.




domenica 4 novembre 2012

ROTOLO AL TRIPLO CIOCCOLATO


SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Una ricetta classica, che ha mille varianti a seconda dei gusti.. io vi dirò solamente che con questo dolce la scorsa settimana mi sono augurata "buon compleanno", dimenticando  per una volta le calorie...



INGREDIENTI
- 80 g di farina 
- 1 cucchiaino di lievito vanigliato 
- 2 cucchiai di cacao amaro 
- 3 uova 
- 80g di zucchero 
- 125g di cioccolato bianco 
- 2dl di panna fresca 
- 2 cucchiai di acqua di fiori d'arancio 
- 60 g di burro 
- 100 g di cioccolato fondente 
- 20 g di zucchero a velo 
- sale  
- scorze d'arancia candite

1) Mescolate il cioccolato bianco fuso con la panna calda, l'acqua di fiori d'arancio e il burro a dadini, mescolate la crema e trasferitela per un'ora in frigo a riposare. Sgusciate le uova e separate i tuorli dagli albumi. Lavorate i tuorli con lo zucchero ; unite 2 cucchiai di acqua ghiacciata, la farina, il lievito  e il cacao setacciati e amalgamate con un cucchiaio di legno. 

2) Montate a neve gli albumi con un opizzico di sale. Incorporate all'impasto gli albumi a neve, mescolando dal basso verso l'alto per non farli smontare.  Stendete il tutto in una teglia di 22x30 cm foderata con carta da forno e infornate a 180° per circa 15 minuti.  

3) Intanto montate la crema di cioccolato bianco con le fruste elettriche. Sfornate la pasta dalla teglia, e finchè ancora calda, spalmatela con la crema preparata (questa è la parte più difficile  - faccio un ringraziamento al Marito per la collaborazione e il sangue freddo mentre io iniziavo già a sudare), formate un rotolo compatto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo raffreddare  in frigorifero. 

4) Mescolate il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria con  un po' d'acqua e lo zucchero a velo e lasciate raffreddare. Decorate  il rotolo con la glassa  con le  scorzette candite.  



TRIPLE CHOCOLATE ROLL

A classic recipe that has many variations depending on your taste .. I will say only that with this cake last week I wished myself "happy birthday", forgetting for a time the calories ...



INGREDIENTS
- 80 g flour
- 1 teaspoon baking powder vanilla
- 2 tablespoons unsweetened cocoa
- 3 eggs
- 80g of sugar
- 125g of white chocolate
- 2 dl fresh cream
- 2 tablespoons orange flower water
- 60 g of butter
- 100 g of dark chocolate
- 20 g of powdered sugar
- salt
- Candied orange peel

1) Mix the melted white chocolate with hot cream (not boiling!), orange blossom water and butter into cubes, mix the cream and transfer it for an hour in the fridge to rest. Shell the eggs and separate the yolks from the whites. Work the egg yolks with the sugar, add 2 tablespoons iced water, flour, baking powder and sifted cocoa and mix with a wooden spoon.

2) Whip the egg whites with a pinch of salt. Stir in the egg whites to the mixture, stirring from the bottom to the top so they will not dismount. Roll it into a 22x30 cm baking tray lined with baking paper and bake at 180° C for about 15 minutes.

3) Meanwhile, whip the white chocolate cream with electric whips. Bake the dough from the pan, and until still warm, spread it with the prepared cream , form a compact roll (this is the hardest part), wrap it in plastic wrap and let cool in the refrigerator.

4) Stir the melted chocolate in a double boiler with a little 'of iced water and powdered sugar and let cool. Decorate with icing roll with candied peel.



lunedì 29 ottobre 2012

PANCAKES DI GRANO SARACENO CON PECORINO, MELE, NOCI


Scroll down for English

I pancakes - insieme ai blinis - sono tra i nuovi beniamini delle cucine italiane.. In questo caso, un' incursione in Usa si fonde con i gusti e gli abbinamenti tipici "made in Italy.. per un antipasto fusion  sfizioso, o per un "colanzo" (leggasi: brunch :-))  che oramai stiamo imparando a goderci anche qui..



INGREDIENTI 
- 130g di farina di grano saraceno
- 2 cucchiaini di lievito per dolci
- 1 pizzico di sale
- 2 uova
- 1,5 dl di latte + eventuali aggiunte
- 30 g di burro fuso
- 1 pezzo di pecorino romano
- 10-12 noci
- miele d'acacia
- 2-3 mele granny smith
- 1 cucchiaino di olio per la padella
- succo di limone

1) Lavate le mele e tagliatele a spicchi molto sottili, lasciando la buccia se vi piace (tra l'altro è una scelta molto salutare). Spruzzatele con il succo di limone per non farle annerire. Sgusciate le noci e tenetele da parte. Grattugiate il pecorino con una grattugia a fori larghi, o riducetelo a scaglie sottili.

2) In una terrina unite la farina setacciata , il lievito, il sale. Mescolare e mettere da parte. Separate i tuorli dagli albumi e montate i bianchi a parte. Sbattete i tuorli e uniteli agli ingredienti solidi. 

3)Aggiungete  il latte e il burro fuso, e mescolate finchè il composto è omogeneo. Unite  infine i bianchi d'uovo montati, avendo cura di mescolare dal basso verso l'alto per non farli smontare. Dovrete ottenere una pastella semiliquida. In caso aggiungete qualche cucchiaio di latte se necessario. Ricordate che la quantità di latte utilizzato incide sullo spessore dei pancakes..

4)Ungete con il cucchiaino di olio e riscaldate una piccola padella a fuoco moderato. Mettere 1 piccolo mestolo del composto per pancake nella padella, e distribuitelo fino ad ottenere un cerchio di circa 10 cm. di diametro. Abbassate eventualmente un po' la fiamma e fate cuocere finchè la parte superiore fa bolle ed appare asciutta; girate il pancake con una spatola e cuocetelo dall'altra parte per circa un paio di minuti (deve dorarsi).

5) Disponete i pancakes (dovrebbero venirne 12) su un piatto tenendoli in caldo con un canovaccio. Componete  mettendo un pancake, uno strato di mele, uno di pecorino, 1/2 cucchiaino di miele. Fate un altro strato identico, e concludete con un terzo pancake, pecorino, noci e 1 cucchiaio di miele.




BUCKWHEAT PANCAKES WITH PECORINO ROMANO CHEESE, APPLES, WALNUTS

The pancakes - along with blinisi- are among the new darlings of Italian cuisine .. In this case, a raid in U.S. merges with the tastes and combinations typical "made in Italy" .. for a tasty appetizer fusion, or a" colanzo "(read: brunch :-)) now that we are learning to enjoy brunch too ..

INGREDIENTS
- 130g of buckwheat flour
- 2 teaspoons of baking powder
- 1 pinch of salt
- 2 eggs
- 150g milk  + additions
- 30 g butter, melted
- 1 piece of pecorino romano cheese
- 10-12 nuts
- Acacia honey
- 2-3 Granny Smith apples
- 1 teaspoon of oil to the pan
- Lemon juice

1) Wash the apples and  slice them ​​very thin, leaving the skin if you like (by the way is a very healthy choice). Sprinkle with lemon juice to prevent them from becoming dark. Shell walnuts and keep aside. Grate the pecorino cheese with a grater with large holes, or cut it into thin flakes.

2) In a bowl add the flour, baking powder, and salt. Mix and set aside. Separate the yolks from the whites  and mount the whites separately. Beat the egg yolks and add them to the dry ingredients.

3) Add the milk and melted butter, and stir until the mixture is homogeneous. Unite the mounted the egg whites, stirring from the bottom to the top so they will not dismount. You must obtain a semi-liquid batter. Add a few tablespoons of milk if necessary. Remember that the amount of milk used affects the thickness of pancakes ..

4) Grease with a teaspoon of oil and heat a small skillet over medium heat. Place 1 small ladle of the pancake mixture to the pan, and  form a circle about 10 cm. in diameter. Lower possibly the heat and cook until on the top will appear little bubbles and it looks  dry; flip the pancake with a spatula and cook the other side for about a couple of minutes (it should browning).

5) Arrange the pancakes (they should come 12) keeping warm on a plate with a cloth. Compose putting a pancake, a layer of apples, one of pecorino cheese, 1/2 teaspoon of honey. Make another layer identical, and finish with third pancake, cheese, walnuts and 1 tablespoon honey.



martedì 23 ottobre 2012

CIAMBELLA CON SCHIZ, PERE E CANNELLA


SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Una torta semplice, con un ingrediente un po' diverso..  lo Schiz, un tipico formaggio bellunese, dalla pasta bianca e compatta, con un gusto delicato e dolce. Perfetto quindi anche per un dolce. E quale abbinamento migliore che le pere?



INGREDIENTI
- 300g di farina 0
- 3 uova
- 150g di shiz
- 3 pere grandi e croccanti
- 150g di yogurt
- 1 bicchierino di rhum
- qualche cucchaio di latte
- 100g di zucchero di canna   3 cucchiai per lo stampo
- 1 noce di burro per lo stampo
- 1 bustina di lievito
- 3 cucchiai di cacao in polvere
- zucchero a velo
- cannella

1) Separate i tuorli dagli albumi . Montate gli albumi a neve ferma. Poi in una terrina montate i tuorli con  lo zucchero, aggiungete la farina, il cacao e il lievito setacciati, lo yogurt, il rhum e mescolate.

2) Unite poi gli albumi, mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli. Sbucciate le pere e tagliatele a tocchetti. Aggiungetele al composto. Unite il formaggio a scaglie e qualche cucchiaio di latte per dare una consistenza appena cremosa. 

3) Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate uno stampo da ciambella, e poi cospargetelo di zucchero di canna. Versate l'impasti nello stampo, infornate per 40 minuti. Verificate il grado di cottura con uno stecchino. Tirate fuori dal forno, lasciate raffreddare. Togliete la torta dallo stampo, cospargete con zucchero a velo e un pizzico di polvere di cannella. Servite.



DONUT CAKE WITH SCHIZ CHEESE AND PEARS 

A simple cake with an ingredient a little different .. the Shiz, a typical cheese Belluno (in the Veneto Region), which is  white and compact, with a delicate and sweet taste. Perfect then for dessert. And what better match the pears, rhum and cinnamon?

INGREDIENTS
- 300g of flour 0
- 3 eggs
- 150g of schiz
- 3 large and crunchy pears
- 150g of yogurt
- 1 glass of rum
- 3 tablespoons of cocoa powder
- Some spoons of milk
- 100g brown sugar 3 tablespoons for the mold
- 1 tablespoon of butter for the mold
- 1 packet of yeast
- Icing sugar
- cinnamon

1) Separate the egg yolks from the whites. . Beat the egg whites until stiff. Then mount in a bowl the egg yolks with the sugar, add the flour , cocoa and yeast sifted , yogurt, rum and stir.

2) Then add the egg whites, stirring from the bottom upwards to not dismount them. Peel the pears and cut them into pieces, cut them into chunks. Add them to the mixture. Add the cheese flakes and a few tablespoons of milk to give a creamy consistency.

3) Preheat oven to 180 °. Grease with butter a donut cake mold, then sprinkle with brown sugar. Pour the dough into the mold, bake for 40 minutes. Check for doneness with a toothpick. Take out of the oven, let cool. Remove the cake from the mold, sprinkle with icing sugar and a pinch of cinnamon powder. Serve.




venerdì 19 ottobre 2012

GRANO CON FAGIOLINI, SALMONE E ANETO


SCROLL DOWN FOR ENGLISH

La ricetta più veloce di questa settimana in cui non sono stata affatto bene,  è  sicuramente questa.. un riso veloce e sano, per sfruttare al meglio i fagiolini tenuti appena croccanti..



- 280 g di grano (cottura rapida)
- 150 g di fagiolini
- 100 g di salmone affumicato
- 1 cucchiaio di aneto
- olio extravergine d'oliva
- bicarbonato
- sale, pepe
- 1/2 limone verde o lime
- 1/2 scalogno

1) Pulite e spuntate i fagiolini, tagliateli a pezzetti e lessateli per 2 minuti in poca acqua bollente salata con un cucchiaino di bicarbonato perche mantengano un colore brillante. Sciacquateli sotto l'acqua fredda così da fermare la cottura.

2) Tritate lo scalogno e fatelo rosolare  con 2 cucchiai di olio d'oliva. Alzate la fiamma, aggiungete i fagiolini e fateli insaporire per 1 minuto.

2) Portate a ebollizione in una pentola abbondante acqua, salatela e cuocetevi il grano. Intanto tagliate il salmone affumicato a straccetti.

3) Mettete il grano in un piatto da portata  e aggiungetevi i fagiolini, il salmone. Condite il tutto con sale, pepe, olio, poco succo di limone e mescolate bene. Completate con una spolverata di aneto.

PS: dato che il salmone è già salato, cercate mettere poco sale sia sul grano che sui fagiolini..




WHEAT WITH SMOKED SALMON, GREEN BEANS AND DILL

The  quickest recipe of this  week  - when I was not well  at all -   is definitely this.. a rice fast and healthy, to take advantage of the green beans just kept crisp ..

- 280 g of wheat (fast cooking)
- 150 g of green beans
- 100 g smoked salmon
- 1 tablespoon dill
- extra virgin olive oil
- bicarbonate
- salt and pepper
- 1/2 green lemon or lime
- 1/2 shallot

1) Clean and trim green beans, cut into small pieces and boil for 2 minutes in a little lightly salted boiling water with a teaspoon of baking because maintain a bright color. Rinse under cold water so as to stop the cooking.

2) Chop the shallot and brown it with 2 tablespoons of olive oil. Turn up the heat, add the beans and let them cook for 1 minute.

2) Bring to a boil in a pot large amounts of water, add salt and cook a little rice. Meanwhile, cut the smoked salmon strips.

3) Put the wheat in a serving bowl and add the green beans, salmon. Season with salt, pepper, olive oil, a little lemon juice and mix well. Complete with a sprinkling of dill.

PS: Since the salmon is already salty, try to put a little salt both on wheat and beans.



martedì 16 ottobre 2012

ORZO ZUCCA E PORCINI

SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Giuro che non dipende dall'arrivo di Halloween.. ma davvero adoro la zucca, quindi sto preparando un sacco di ricette che prevedono questo ingrediente. Se ci aggiungete che in famiglia ci sono problemi legati al dentista, i cereali, le zuppe e i purè sono il nuovo target primario in questo periodo.. per la carne bisognerà aspettare un po'. 



INGREDIENTI

- 320 g di orzo precotto
- 200 g di polpa di zucca (per me, quella napoletana)
- 1 scalogno tritato  
- 1/2 bicchiere di vino bianco secco (per me, un Soave)
- 40 g di funghi porcini secchi
- 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
- brodo vegetale leggero
- 1 rametto di rosmarino
- 40 g di burro
- sale e pepe nero
- prezzemolo

1) Mettete i funghi in ammollo per circa 20-30 minuti in acqua tiepida. Poi scolateli tenendo però la loro acqua da parte.

2) Riducete la zucca a dadini di circa 1 cm di lato. Fate soffriggere sul fondo di una pentola a pressione con gentilezza le verdure e il rosmarino tritato nell'olio  per qualche minuto. Di tanto in tanto se necessario irrora con qualche cucchiaio di acqua calda.

2) Aggiungete l'orzo e tostatelo per 2 minuti, mescolando in continuazione. Aggiungete poi la zucca e i funghi, mescolate ancora per 1 minuto. Versate l'acqua dei funghi e fate sfumare. Aggiungete circa 550g di  brodo vegetale. Regolate eventualmente di sale. Chiudete il coperchio, alzate la fiamma. Quando sentirete uno sbuffo acuto, abbassate la fiamma e fate cuocere per 5 minuti. (calcolate che 1 minuto in pentola a pressione corrisponde a 3-4 in pentola normale)

3) Alla fine, spegnete la fiamma, fate sfiatare la pentola, e aprite il coperchio. Fate mantecare con il burro. Distribuite nei piatti, spolverizzate con un pizzico di pepe e un po' di prezzemolo tritato, e servite. 




BARLEY WITH PUMPKIN AND MUSHROOMS

I swear that does not depend on the arrival of Halloween .. but I really love the pumpkin, so I'm preparing a lot of recipes with this ingredient. If we add that in the family there are problems with the work of the dentist, cereals, soups and purees are the new primary target in this period .. for meat I will have to wait a little. 

INGREDIENTS

- 320 g of pre-cooked barley
- 200 g pumpkin flesh (for me, that of Naples)
- 1 shallot, chopped
- 1/2 cup dry white wine (for me, a Soave)
- 40 g of dried porcini mushrooms
- 4 tablespoons of extra virgin olive oil
- Light vegetable broth
- 1 sprig of rosemary
- 40 g of butter
- Salt and black pepper
- parsley

1) Put the funghiin soak for 20-30 minutes in warm water. Then drain but taking their water aside.

2) Cut the pumpkin into cubes of about 1 cm per side. Fry the bottom of a pressure cooker with kindness vegetables and chopped rosemary oil for a few minutes. From time to time if necessary sprays with a few tablespoons of hot water.

2) Add the barley and toast for 2 minutes, stirring constantly. Then add the pumpkin and mushrooms, stir for 1 minute. Add the mushroom water, let it evaporate. Add 550g of vegetable broth. Adjust salt if necessary. Close the lid, turn up the heat. When you hear a snort acute, lower the heat and simmer for 5 minutes. (calculated as 1 minutes in a pressure cooker corresponds to 3-4 in regular pot)

3) Finally, turn off the heat, let the cooker vent, and open the cover. Do stir in the butter. Spread on plates, sprinkle with a pinch of pepper and a bit 'of chopped parsley, and serve.




giovedì 11 ottobre 2012

STROZZAPRETI CON RAGU' DI VERDURE


SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Ma quanto mi piacciono i piatti colorati.. anche se sono semplici e veloci in pausa pranzo, aiutano a dare un tocco di buonumore che ci fa partire con più carica..



- 350 g di strozzapreti
- 1-2 zucchine
- 300 g di zucca
- 1 scalogno
- 1 rametto di rosmarino
- 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
- 12 olive taggiasche
- sale
- pepe



1) Pulite la zucca, togliete la buccia  tagliatela a tocchetti piccoli.  Lavate le zucchine e riducetele  a dadini. Tritate lo scalogno e fatelo appassire e dorare lentamente nell'olio in una padella . Aggiungete la zucca,  fate insaporire per 1 minuto, poi unite la zucchina, aggiungete poca acqua e a piacere un pizzico di preparato granulare per brodo  (o comunque un pizzico di sale) , e il rosmarino.  Mettete il coperchio e cuocete per 7-8 minuti.

2) Tagliate le olive al coltello, e tritate grossolanamente il rosmarino.  Portate a ebollizione l'acqua in una pentola, salate e fate cuocere gli strozzapreti per il tempo indicato sulla confezione. 

3) Nel frattempo, 2 minuti prima della fine del tempi di cottura del ragù, aggiungete le olive e mescolate il tutto. Scolate la pasta, conditela con il sugo, pepate e se vi piace aggiungete poco parmigiano grattugiato o scamorza affumicata tagliata a dadini.





STROZZAPRETI WITH VEGETABLE RAGU' SAUCE

How I love colorful dishes .. even if they are simple and quick on lunch break, they help to give a touch of good humor that makes us start with more charge ..

- 350 g strozzapreti
- 1-2 zucchini
- 300 g pumpkin
- 1 shallot
- 1 sprig of rosemary
- 4 tablespoons of extra virgin olive oil
- 12 black olives
- salt
- pepper

1) Clean the pumpkin, remove the skin and cut into small pieces. Wash the zucchini and reduce them into cubes. Chop the shallots and let it dry and brown slowly in oil in a frying pan. Add the pumpkin, cook for 1 minute, then add the zucchini, add a little water if you like a bit of granular preparation for broth (or a pinch of salt), and rosemary. Put the lid and cook for 7-8 minutes.

2) Cut the olives into small pieces, and coarsely chop rosemary. Boil water in a pot, add salt and cook the strozzapreti for the time indicated on the package.

3) Meanwhile, two minutes before the end of the cooking time of the ragù, add the olives and mix well. Drain the pasta, toss with the sauce, pepper and if you like, add a little grated Parmesan cheese or smoked scamorza cheese diced.



martedì 9 ottobre 2012

PANE ALLA ZUCCA - VERSIONE 1.0

SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Ah, la zucca.. uno degli ortaggi che preferisco. Il mitico Davide Oldani dice che è una verdura che va “sostenuta”, ossia che essendo molto dolce ma delicata va valorizzata con altri ingredienti.  Sarà sicuramente così, ma io la adoro in ogni versione.. Tra cui il pane. Ho trovato davvero molte varianti in merito, e un po’ alla volta sto provando a cercare la ricetta perfetta – il che significa trovare anche la farina giusta.. e mentre cerco, vi mostro una ricetta facile fatta con ingredienti che avevo in casa al momento. Potete guarnire il pane con una spennellata di uovo prima di infornarlo, oppure verso fine cottura pennellare con poca confettura di albicocche fatta ammorbidire con poca acqua.



- 300 g di polpa di zucca
- 500 g di farina 0
- 20g di lievito di birra
- latte
- zucchero
- 1 uovo
- olio
- sale
- noci

1) Togliete la buccia alla zucca. Cuocete la zucca a fette nel microonde a 850 watt senz’acqua (per circa 15 minuti se sono fette grosse). Fate sciogliere il lievito di birra e 1 cucchino di zucchero in 160g di latte tiepido.

2) Passate la polpa allo schiacciapatate fino a ridurlo  in puré e impastatela  con la farina, l’uovo sbattuto, il  lievito di birra sciolto nel latte e un cucchiaino di sale, 4 cucchiai di olio. Aggiustate di farina se la pasta fosse troppo morbido, aggiustate con  acqua tiepida se il composto fosse troppo sodo. Più lavorate la pasta, meglio verrà. Mettete a lievitare in una ciotola coperta con pellicola o con canovaccio umido per circa 2 ore. La pasta dovrebbe raddoppiare il volume.

3) Riprendete la pasta, sgonfiatela e fatela lievitare ancora per 1-2 ore, con le stesse modalità. Create delle pagnotte tonde, e disponetele su una teglia ricoperta con carta da forno. Inserite le mezze noci al centro del pane. Fate cuocere in forno già caldo a 210° per 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° per altri 5-10 minuti , fino a quando le pagnotte saranno dorate e cotte. Verificate il grado di cottura con uno stecchino.  Fate raffreddare e servite.




PUMPKIN BREAD - 1.0 VERSION
Ah, pumpkin .. one of my favorite vegetables. The legendary Davide Oldani says it is a vegetable that should be "sustained," meaning that it is very sweet but delicate to be enhanced with other ingredients. It will certainly be so but I love it in every version .. Including bread. I found really many variations on this, and a bit 'at a time I am trying to find the perfect recipe - which means finding the flour right .. and as I try, I'll show you an easy recipe made ​​with ingredients I had at home at the time. You can garnish the bread  brushing it  with egg before baking, or towards the end of cooking brushing it  with a little apricot jam made ​​smooth with a little water.


- 300 g of pumpkin
- 500 g of flour 0
- 20g of yeast
- 1 egg
- Milk
- Sugar
- Extra virgin olive oil
- Salt
- Walnuts


1) Remove the skin of the pumpkin. Bake the pumpkin slices in the microwave at 850 watts without water (for about 15 minutes if they are thick slices). Melt the yeast and 1 teaspoon sugar in 160g of warm milk.

2) Place the pumpkin pulp in a potato masher to reduce it mashed  and mix it with the flour, beaten egg, yeast dissolved in milk, 4 spoons of oil and a teaspoon of salt. Season with flour if the dough is too soft, season with warm water if the mixture is too hard. The more you work the dough, the better will be. Put the dough to rise in a bowl covered with plastic wrap or damp cloth for about 2 hours. The dough should double the volume.

3) Take the dough, deflate it  and let rise again for 1-2 hours, with the same procedures. Create small round loaves, and place on a baking sheet covered with parchment paper. Place the half-shelled nuts in the center of the bread. Bake in preheated oven at 210 degrees for 15 minutes, then lower the temperature to 180 ° for 5-10 minutes, until the loaves are golden brown and cooked. Check for doneness with a toothpick. Let cool and serve.






venerdì 5 ottobre 2012

TORTA ALL’UVA SENZA BURRO


SCROLL DOWN FOR ENGLISH

E mentre io mi concentro sulle ricette autunnali, coccolandomi con uva e zucca, il tempo ci regala un altro scampolo d’estate e temperature decisamente sopra la media..  :-) (le foto non sono un granchè, ma questa torta pur essendo particolarmente semplice è sparita subito..)



- 250g di farina
- 150g di yogurt bianco greco (per me, fatto in casa)
- 75cl di latte
- 80g di zucchero
- 1 bustina di lievito vanillinato
- 1 bicchierino di grappa
- 1 grosso grappolo di uva nera
- 2 uova
- 1  pizzico di sale
- 2-3 cucchiai di miele

1) Lavate l’uva, tagliatela metà, eliminate i semi e mettetela in una ciotola profumandoli con la grappa.

2) Separate gli albumi dai tuorli. Sbattete i tuorli con lo zucchero fino a rendere il composto cremoso. Unite la farina setacciata con il lievito, lo yogurt.

3) A parte montate a neve gli albumi con un pizzico di sale. Uniteli con delicatezza all’impasto, mescolando dal basso verso l’alto in modo tale che non si smontino. Aggiungete anche metà dell’uva. 

4) Preriscaldate il forno a 180°. Foderate con carta forno una teglia e versate il composto. Livellatelo con un cucchiaio di legno, poi decorate la superficie disponendo a raggiera i restanti acini di uva.

5) Infornate per circa 40 minuti. Quando il dolce apparirà cotto e in procinto di dorare, tiratelo fuori dal forno e spennellatelo con poco miele. Rimettete in forno per altri 4-5 minuti. Lasciatelo poi intiepidire, toglietelo dalla teglia  e servite.



GRAPE  CAKE WITHOUT BUTTER

And while I focus on recipes autumn, cuddling with grapes and pumpkin, time gives us another remnant of summer and temperatures well above the average .. :-) (the photos are not very good this time, but even if it was a really easy cake, it was immediately appreciated..)

- 250g of flour
- 150g of greek yogurt (for me, homemade)
- 75cl of milk
- 80g of sugar
- 1 tablespoon baking vanilla
- 1 glass of brandy
- 1 large bunch of black grapes
- 2 eggs
- 1 pinch of salt
- 2-3 tablespoons of honey

1) Wash the grapes, cut into halves, remove the seeds and place in a bowl profumandoli with grappa.

2) Separate the egg whites from the yolks. Beat the egg yolks with the sugar until the mixture is creamy. Add the sifted flour with baking powder, yogurt.

3) Whip the egg whites with a pinch of salt. Gently add them to the mixture, stirring from the bottom upwards in such a way that not unmount. Also add half of the grapes.

4) Preheat oven to 180 °. A baking sheet lined with parchment paper and pour the mixture. Livellatelo with a wooden spoon, then decorate the surface by placing a radial remaining grapes.

5) Bake for about 40 minutes. When the cake appears cooked and ready to brown, pull it out of the oven and brush with a little honey. Put in the oven for another 4-5 minutes. Then let it cool, remove from pan and serve.



lunedì 1 ottobre 2012

INSALATA LIGHT DI POLLO E FRUTTA


SCROLL DOWN FOR ENGLISH

Ebbene sì. Ho preso quasi 2kg. Sarà colpa dei matrimoni che ultimamente riempiono i weekend? Probabile. In ogni caso, è tempo di correre ai ripari....Iniziando per esempio con un'insalata di pollo e frutta, appena insaporita da poco speck croccante...



INGREDIENTI
-500g di petto di pollo
- 1 piccolo grappolo di uva bianca
- 6 prugne 
- 3-4 fette di speck
- vino bianco (nel mio caso, un Traminer)
- 1 scalogno
- sale
- pepe
- olio extravergine d'oliva
- 1 rametto di rosmarino

1) Lavate la frutta. Tagliate a metà gli acini di uva e le prugne, e togliete il nocciolo alle prugne e i semi all'uva. Tagliate il pollo a tocchetti, e togliete il grasso allo speck, se presente.

2) Mettete 4 cucchiai di olio in una padella, tritate fine lo scalogno, e fatelo soffriggere a fuoco basso. Aggiungete i tocchetti di pollo, e fateli dorare su tutti i lati. Sfumate con il vino, salate (a piacere potete usare 1 pezzettino di dado di verdura - sempre senza glutammato!) e fate cuocere per 7-9 minuti, finchè il pollo sarà ben cotto.

3) 2 minuti prima del termine della cottura, aggiungete la frutta, e fate insaporire mescolando. Nel frattempo tagliate lo speck a striscioline, e rendetelo croccante facendolo saltare in un padellino senza condimenti per 1-2 minuti. 

4) Unite lo speck all'insalata, e servite, completando con gli aghi di rosmarino tritati e il pepe nero macinato al momento. A piacere potete servire con un'insalata mista verde.




LIGHT CHICKEN SALAD WITH  FRUIT

Well, yes. I took almost 2kg. Will be the fault of marriages that ultimately fill the weekends? Pprobably yes. In any case, it's time to run for cover .... Starting for example with a chicken salad with fruit, flavored with just a little crispy speck ...

INGREDIENTS
-500g of chicken breast
- 1 small bunch of white grapes
- 6 plums
- 3-4 slices of speck 
- White wine (in my case, a Traminer)
- 1 shallot
- salt
- pepper
- Extra virgin olive oil
- 1 sprig of rosemary

1) Wash the fruit. Halve the grape berries and plums,  and remove the core from plums and seeds from grapes. Cut the chicken into pieces, and remove the fat from speck, if any.

2) Put 4 tablespoons of oil in a pan, chop fine the shallot and fry it over low heat. Add the cubes of chicken, and let them brown on all sides. Pour in the wine, add a pinch of salt (to taste you can use one piece of nut vegetables - always without glutamate!) and cook for 7-9 minutes, until the chicken is well cooked.

3) 2 minutes before the end, add the fruit, and cook, stirring. Meanwhile cut the speck into strips, making them  jump and  crispy in a pan without seasoning for 1-2 minutes.

4) Add to the salad the speck stripes, and serve, finishing with the chopped rosemary and black pepper, freshly ground. If you wish, you can serve with a mixed salad green.



lunedì 24 settembre 2012

SPAGHETTI AGLI AROMI

SCROLL DOWN FOR ENGLISH


E' autunno. Ufficialmente. E prima di partire  con piatti sostanziosi e caldi, dico arrivederci all'estate (e alle mie verdi piantine aromatiche in giardino), con una ricetta semplice, semplicissima, che esalta le erbe fresche appena colte  e delizia il palato. Mentre già penso all'uva, alle zucche, ai cavoli, alla polenta......E che la festa autunnale cominci!



- 320 g di spaghetti
- un ciuffo di prezzemolo
- qualche foglia di basilico
- 2 foglie di salvia
- un rametto di rosmarino
- un rametto di maggiorana
- un rametto di timo
- 1 spicchio di aglio
- 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
- sale

1) Pulite le erbe aromatiche e tritatele fini.

2) Fate scaldare l'olio in una capace padella e unitevi lo spicchio d'aglio sbucciato e schiacciato. Fatelo dorare, poi eliminatelo e mettete nella padella le erbe aromatiche; salate e cuocete a fuoco basso per 10 minuti circa.

3) Mettete abbondante acqua in una pentola per la cottura della pasta e portatela a ebollizione. Salatela, cuocetevi gli spaghetti, scolatele al dente e mettetele nella padella del sugo; mescolate bene, trasferite la pasta in un piatto di portata e servite.

Variante "in rosso": Scottate 3 pomodori in acqua bollente, pelateli, tagliateli a metà,  eliminate i semi e tritateli grossolanamente.  Aggiungete a piacere del peperoncino.

Variante "in bianco": fate ammorbidire in padella 2 cucchiai di ricotta con 2 cucchiai di panna. Aggiungere a piacere del pepe nero macinato al momento.




SPAGHETTI WITH FRESH HERBS

It's autumn. Officially. And before starting with hearty, warm dishes, I want to say goodbye to summer (and to my green aromatic plants in the garden), with a simple, very simple  recipe, which enhances the fresh herbs  picked at the moment in the garden and that delight the palate. In the meanwhile, I'm already thinking about  grapes, pumpkins, cabbages, polenta ......

- 320 g of spaghetti
- A sprig of parsley
- A few leaves of basil
- 2 sage leaves
- A sprig of rosemary
- A sprig of marjoram
- A sprig of thyme
- 1 clove of garlic
- 4 tablespoons of extra virgin olive oil
- salt

1) Clean the herbs and chop them fine.

2) Heat the oil in a large pan and add the garlic, peeled and crushed. Let it brown, then remove it and put in the  herbs, add a pinch of salt and cook over low heat for about 10 minutes.

3) Put plenty of water in a pot for cooking pasta and bring it to  boil. Add salt, cook spaghetti "al dente"  and put them in the pan with the sauce. Mix well, transfer the pasta in a  dish and serve.

Variant "red":  Blanch 3 tomatoes in boiling water, peel them, cut them in half, remove the seeds and chop coarsely. Add a pinch of chili to taste.

Variant "white": soften in a pan  2 tablespoons of ricotta cheese  with 2 tablespoons of cream. Add to taste freshly ground black pepper.


mercoledì 19 settembre 2012

CRESCENTINE (a.k.a. TIGELLE) VERSIONE LIGHT


SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION     

Chiedo già scusa ai puristi emiliani.. Lo confesso, ho usato l'olio anzichè lo strutto - che pure qui nel nord Italia compare ancora in molte ricette (così come il lardo). Ma posto che adoro tutte le ricette dell'Emilia Romagna (dalla piadina, alle crescentine), non posso negarmi il piacere di un antipasto fatto in casa al momento, senza appesantirlo troppo e sminuendo i sensi di colpa..  :-)



INGREDIENTI

- 500g di farina 0
- 90 g di strutto ( o olio extravergine d'oliva)
- 25g di lievito di birra
- 2,5 dl di acqua per impastare
- un pizzico di sale
- 1 /2 cucchiaino di zucchero
- salumi,  formaggi , caponatina di verdure etc per servire

1) Mettete la farina sulla spianatoia a fontana, ponete al centro l'olio e il sale. Fate sciogliere il lievito di birra in 1 dl di acqua tiepida insieme allo zucchero, poi aggiungeteli alla farina e impastate, unendo poco per vota il resto dell'acqua tiepida. Lavorate gli ingredienti fino a ottenere una pasta consistente e omogenea che lascerete riposare in una ciotola, coperta da pellicola e in luogo tiepido,  per almeno un'ora.

2)   Stendete la pasta con un mattarello fino a uno spessore di circa mezzo centimetro.Con uno stampino tagliabiscotti del diametro di circa 6-7 cm o con il bordo di un bicchiere oliato ritagliate la pasta a dischetti .

3) Ungete con poco olio un testo (o una pentola per crepes),  scaldatela bene sul fuoco e sistematevi i dischetti di pasta. Fate cocere per 4-6 minuti per lato, controllando che le tigelle si siano leggermente gonfiate e presentino sulla superficie delle bollicine dorate .

4) Quando sono pronte, rovesciate le tigelle sul tavolo e lasciatele "sbollire" per qualche istante.Tagliatele, mentre sono ancora ben calde (usate un coltellino seghettato), a metà nel senso dello spessore, senza  aprirle completamente . Farcitele con formaggi e salumi, caponata di melanzane etc.




CRESCENTINE EMILIANE

http://it.wikipedia.org/wiki/Crescentina_modenese
The crescenta or crescentina (in the plural form or increasing crescentine) is a type of bread characteristic of  Appennino in the Modena zone, also known  with the name of tigella. It is a tipycal starter of the region, to taste made at the moment, hot, and to serve with ham, cheese, vegetables.

INGREDIENTS


- 500g of flour 0
- 90 g of lard (or olive oil)
- 25g of yeast
- 250g of water for kneading
- A pinch of salt
- 1/2 teaspoon of sugar
- salami, ham and cheeses to serve


1) Put the flour in a bowl, place in the center the oil and salt. Melt the yeast in 1 dl of warm water with the sugar, then add them to the flour and knead, adding a little at a time the rest of the warm water. Knead the ingredients until dough is firm and smooth and leave it to rest in a bowl covered with plastic wrap and in a warm place for at least an hour.

2)  Roll out the dough with a rolling pin to a thickness of half a centimeter. With a stencil cookies or a glass oiled on the edge, cut the dough  into circles with a diameter of about 6-7 cm.

3) Grease with a little oil a pan (or a crepes pan), heat it well over the fire and settle the disks of dough. Let cook for 4-6 minutes on each side, making sure the tigelle have slightly inflated and present on the surface some little golden bubbles.

4) When they  are ready, flip the tigelle on the table and let it "cool off" for a few seconds.Cut them, while they are still hot (use a serrated boxcutter), in half the thickness, without opening them completely. Fill them with cheese and salami, eggplant caponata etc.